fbpx

Hai scoperto il workshop di ceramica in Costa D’Amalfi organizzato dall’Hotel Aurora Amalfi e vuoi saperne di più? Eccoti in breve tutto quello che c’è da sapere sull’evento, ma soprattutto la storia vera che ha portato alla sua creazione, la storia di Ernestine, tra amore e ceramica!

ceramica amalfi
WORKSHOP DI CERAMICA IN COSTA D’AMALFI

Gratuito per gli ospiti dell’Hotel Aurora
5.30pm/7.30pm – chi partecipa avrà un drink incluso
Gradita la prenotazione per un numero limitato di posti

In questo workshop si riscopre la tradizione della ceramica della Costa d’Amalfi, attraverso le opere di Ernestine.

Come si svolgerà l’attività?

Si partirà prendendo la ceramica pura passata nello smalto e poi la si disegnerà con i colori della ceramica, seguendo le bozze originali di Ernestine.

Le opera realizzate verranno spedite agli ospiti a casa dopo il soggiorno.

Perchè si utilizzano proprio i bozzetti di Ernestine?

Perchè è stato proprio il primo Made in Italy esportato in America, diventando parte integrante della cultura Amalfitana!

I prossimi eventi riprenderanno a settembre con nuove date

 


LA STORIA DI ERNESTINE

Ernestine Cannon, americana, bella ed elegante, si racconta fosse la nipote del magnate americano Morgan, venuta in Italia durante la guerra come spia degli Stati Uniti.

Ernestine dipinge ad acquerello e partecipa attivamente alla vita artistica del nostro Paese e incontra quasi casualmente a Roma , Matteo D’Agostino architetto e titolare della fabbrica “Ceramiche D’Agostino” a Salerno.

Si innamorano, un vero colpo di fulmine, Matteo lascia la sua famiglia ed Ernestine si stabilisce definitivamente in Italia.

Vivono a Salerno, lui si occupa, dopo la seconda guerra mondiale, della fabbrica di ceramiche la cui produzione principale erano le piastrelle.

Ma ecco il colpo di genio!
Rivoluzionare la fabbrica, cambiare la produzione, nuovi colori, forme, si vuole innovare. Siamo nel dopoguerra e nell’Italia distrutta bisogna guardare avanti.

La coppia decide di assumere un tedesco Horst Simonis, un ceramista-artista specializzato nella ricerca di nuovi colori e smalti

Ecco il trio che fonderà l’Ernestine: i decori di Ernestine Cannon, i disegni e le forme di Matteo D’Agostino e la ricerca e sperimentazione sui colori e gli smalti di Horst Simonis.

L’obiettivo è quello di allontanarsi dai decori tipici vietresi ed aprire un mercato in Italia ma in particolare in America.

Ernestine usava oggetti in pasta bianca che poi venivano decorati mentre gli oggetti vietresi erano in cotto poi smaltati ed infine decorati

Nasce il primo Made in Italy di successo: oggetti e stoviglie decorati con un design raffinato conquistano le vetrine di New York e in Europa case reali, attori e artisti.

La bella storia d’amore e di successo finisce nel 1968 con la morte di Matteo D’Agostino e l’anno successivo di Ernestine Cannon si suicida.
Nel 1969 l’Ernestine Salerno chiude definitivamente.

Oggi, con il nostro workshop di ceramica in Costa d’Amalfi siamo quindi felice di presentare la testimone vivente di questa storia d’amore e di ceramica: Daniela D’Agostino, la nipote di Matteo d’Agostino, che ci condurrà nel mondo di Ernestine Cannon. E’ una ceramista ed una appassionata di disegno ad acquerello che condurrà l’evento per l’Hotel Aurora Amalfi.

Se questa storia e questa tecnica vi hanno incuriosito, scriveteci per informarvi sui prossimi eventi dedicati ai workshop acquerello in Costa d’Amalfi, non ve ne pentirete!